Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘unione europea’

Ignazio Marino, prima di essere un politco è un grandissimo ed stimatissimo chiururgo.

Ignazio Marino, su suo sito, oltre a presentare la sua proposta di legge, lancia l’appello da firmare, che potete trovare QUI.

Io, ho firmato poco fa con la seguente motivazione:

“Aderisco perchè, in nome della libertà individuale di scelta,chiamata anche libero arbitrio, reputo un Diritto Fondamentale dell’Uomo, quello di poter scegliere sulla propria sorte. C’è sicuramente chi crede che la vita la dia e la tolga solo ed esclusivamente un’entità superiore,c’è, però, anche chi non crede che questo sia vero o comunque reputa la propria libertà di scelta al di sopra di qualsiasi altra opinione, per giunta di estranei come medici o esponenti della chiesa. Dunque, il diritto di scegliere è fondamentale. Io, in una situazione come quella di “Eluana Englaro” ( non a caso virgolettato, dato che, di Eluana ce ne sono fin troppe )  vorrei morire dignitosamente. Come IO ritengo che sia dignitoso, chiunque reputi che continuare a “vivere” in quel modo sia dignitoso, è liberissimo di continuare a “vivere” così, ma, negare un Diritto Fondamentale a chi la pensa diversamente è un atto vergognoso.

E’ dunque vergognoso che, l’Italia, in quanto Paese fondante dell’UE non abbia una legge come quella proposta dal Signor Ignazio Marino.

Infine, reputo fondamentale che OGNI ospedale, in questo caso dell’Italia abbia un numero decente di medici non obiettori di coscienza per legge.”

Read Full Post »

No, non mi sono convertito tranquilli.

C’era il proggetto di parlare d’altro oggi, ma, per una volta mi faccio trasportare da una notizia che sta facendo il giro della rete, non so se in tv ne han parlato, ma ne dubito.

Come sapete, all’Onu , la Francia ha presentato il  progetto della depenalizzazione universale dell’omosessualità, subito accolta con un SI dai 27 Paesi dell’Ue. La proposta, in un Mondo nel quale circa 80 paesi puniscono in maniere diverse  l’omosessualità ( pena di morte, carcere a vita o per molti anni, lavori forzati, torture, multe ecc ) è chiaramente molto importante.

Ma, all’Onu c’è un piccolo – ma pesantissimo – seggio da osservatore del Vaticano, che, saputo della proposta si è schiarata per un NO SECCO.

Motivazione?  I Paesi che non hanno una legge che tuteli le coppie omosessuali potrebbero ricevere delle pressioni per tutelare queste coppie. Io, che sono un ateo praticante molto razionale, penso, che anche se questo succedesse non ci sarebbe nulla di male, ma, penso, come pensa l’arcigay, che questa sia solo ed esclusivamente una scusa perchè forse è proprio vero che al Vaticano fa comodo che ci siano pene su pene in tantissimi paesi del Mondo contro gli omosessuali.

ps: per inciso, le pressioni verterebbero su quei paesi che hanno delle leggi che puniscano l’omosessualità, questa, potevo risparmiarmela lo so, ma nel caso passasse di qua un vaticanista potrebbe servire.

Aggiornamento ore 14: come   se non bastasse, il no, era arrivato anche per la ratifica della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità, entrata in vigore l’8 maggio scorso.

Motivo? Non contiene un divieto esplicito all’aborto.

Scelta eccellente…Alla vigilia della giornata internazionale delle persone con disabilità,

Read Full Post »