Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2008

“Marcos è gay a San Francisco, nero in Sudafrica, asiatico in Europa, chicano a San Isidro, anarchico in Spagna, palestinese in Israele, indigeno nelle strade di San Cristóbal, ragazzino di una gang a Neza, rocker a Cu, ebreo nella Germania nazista, ombudsman nella Sedena, femminista nei partiti politici, comunista nel dopo Guerra fredda, detenuto a Cintalapa, pacifista in Bosnia, mapuche nelle Ande, maestro nella Cnte, artista senza galleria o cartelle, casalinga un sabato sera in qualsiasi quartiere di qualsiasi città di qualsiasi Messico, guerrigliero nel Messico della fine del XX secolo, scioperante nella Ctm, reporter di note di riempimento nelle pagine interne, maschilista nel movimento femminista, donna sola nella metro alle 10 di sera, pensionato annoiato nello Zócalo, contadino senza terra, editore marginale, operaio disoccupato, medico senza impiego, studente anticonformista, dissidente nel neoliberismo, scrittore senza libri né lettori e, certamente, zapatista nel sud-est messicano. Marcos è tutte le minoranze rifiutate e oppresse, resistendo, esplodendo, dicendo “¡Ya basta!” – Ora Basta! Tutte le minoranze nel momento di parlare e maggioranze nel momento di tacere e sopportare. Tutti i rifiutati cercando una parola, la loro parola, ciò che restituisca la maggioranza agli eterni frammenti, noi. Tutto ciò che dà fastidio al potere e alle buone coscienze, questo è Marcos. E, per questo, tutti noi che lottiamo per un mondo diverso, per la libertà e l’emancipazione dell’umanità, tutti noi siamo Marcos.”

Solidarietà alla famiglia e agli amici di “Abba”, ragazzo nero di 19 anni ucciso a sprangate a Milano. Unica sua colpa? Essere di colore.

¡Ya Basta!

Annunci

Read Full Post »

America Latina..o la ami, o la odi. Non ci sono vie di mezzo. Io, la amo.

Per parlare di America Latina – per parlarne in positivo – devi essere informato e appassionato. Devi essere in continua fasi di informazione virtuale, non ci si può svegliare solo e quando uno stupido telegiornale nomina Chavèz, o quando uno stupido quotidiano – e di stupidi ne abbiamo parecchi – ne parla. In primis, abbiamo Repubblica ,quando si parla di America Latina, chi se ne occupa principalmente è  Omero Ciai, al secondo posto abbiamo il Corriere, qua, chi si occupa di America Latina è  Rocco Cotroneo. Due giornalisti che si occupano di America Latina in due quotidiani nazionali e non conoscono niente di America Latina: bene. Ma.. passiamo ai fatti.

La situazione in Bolivia è terribilmente drammatica, come qualcuno forse sa, l’11 Settembre, il Presidente Boliviano Evo Morales ha espulso l’ambasciatore Statunitense Philip Goldberg accusato di voler cospirare contro la Bolivia, contro la democrazia e per la divisione in due della Bolivia. Anche Chàvez ha espulso l’ambasciatore degli Stati Uniti e richiamato il proprio da Washington, dichiarando che invierà un ambasciatore Venezuelano negli Stati Uniti soltanto quando sarà eletto un presidente rispettoso di tutti i popolo dell’America Latina. Ma, torniamo alla Bolivia: l’altro ieri, un gruppo di paramilitari, ha fatto strage uccidendo 8 civili, inoltre è stato daneggiato un gasdotto che esporta il gas boliviano verso il Brasile, è ovvio, che si tratta di un attentato terroristico paramilitare: l’ennesimo finanziato palesemente dagli Stati Uniti. Ma c’è una cosa che non deve sorprendere nessuno, l’America Latina è unita. Unita nella lotta contro l’imperialismo statunitense che è presente da sempre nel continente.  I Presidenti di Brasile, Cile, Argentina e Venezuela, hanno espresso totale solidarietà a Morales. In Bolivia, gli Stati Uniti, vogliono ripetere il tentativo di colpo di Stato effettuato nel 2002 in Venezuela ( fallito dopo due giorni grazie a tutto il popolo venezuelano sceso in piazza in difesa di Chàvez). Ora, però, la situazione è diversa. L’America Latina, nella sua unità ,ha l’arma per difendersi dai tentativi di destabilizzazione democratica e  dagli attentati terroristici e parlamilitari appoggiati dagli Stati Uniti.

Insomma: Evo Morales ( Bolivia) , Chavèz ( Venezuela ), Lula ( Brasile ) , Cristina Fernández (Argentina ) e Bachelet ( Cile ), sono uniti e pronti alla lotta serrata contro l’Imperialismo. C’è in gioco non solo la democrazia. C’è in giocola stabilità economica, l’indipendenza petrolifera e del gas che ovviamente non va a genio a qualcuno. Ci sono i gioco tante vite umane, vite umane di persone che, da tempo, hanno deciso di non abbassare più la testa, di camminare a testa alta con gli occhi pieni di orgoglio, di determinazione e di forza che contraddistingue il fantastico popolo latinoamericano.

 

NEWS DELLE ORE 2.00: Anche il Presidente dell’Honduras ( Reyes) ha espulso l’ambasciatore degli Stati Uniti, dichiarando però, di non voler rompere i rapporti con gli Stati Uniti, ma lo ha fatto per difendere Morales e Chavèz. Intanto, I capi di Stato dell’Unione delle nazioni sudamericane si riuniranno lunedi’ a Santiago del Cile per esaminare la crisi in Bolivia.   “Non parleremo soltanto – ha assicurato Chavez – prenderemo anche delle decisioni. Non accetteremo altro governo che non sia quello di Evo, non accetteremo colpi di stato ne’ piani secessionistici”.

Read Full Post »

Ho deciso di portare una novità sul blog, una categoria tutta vostra. Una sorta di rubrica aperta a tutti voi e nella quale chiunque può scrivere su qualunque argomento mandandomi una e-mail a baronepost@tiscali.it. Il post, verrà prima letto da me, no perchè non mi fidi, ma perchè è bello leggere le cose in anteprima :). Ovviamente non verranno pubblicati post nei quali sono presenti offese gratuite verso blogger o verso personalità di qualunque tipo,insomma: motivatele. Sembpre meglio post costruttivi comunque.
Ah, dimenticavo, la categoria si chiamerà semplicemente “Il Vostro Spazio” e nella e-mail gradiere il vostro nick e l’indirizzo del blog 🙂

Ecco il primo post della rubrica.

Spore Vs Fanatismo Religioso

Pensando al post del baronebirra sul “papabanner”, mi è saltato in mente subito una questione che sta avvenendo in questi anni sul mondo videoulico (esagerazione). Su uno in particolare, Spore. (sapete, i videogiochi sono il male dell’umanità, come la televisione, non quella italiana).

http://www.sporestyle.it/

In due parole, su Spore ,si ricreare la storia della vita, da un ipotetico big bang, passando alla nascita delle prime cellule viventi fino alla loro evoluzione in creature antropomorfe. Niente di cui sia stato scritto sulla bibbia. Male.

http://antispore.com/about/

Un signorotto/rotta creò il sito per diffamare il gioco, attaccando la casa produttrice e il creatore del videogioco, scrivendo assurdi ma divertenti post contro il gioco. Prendendo in piccola parte ciò che ha scritto nel primo post del sito:
“l’intero gioco è una propaganda creata appositamente ai bambini per insegnargli la creazione scientifica della vita, invece di quella cristiana”. E tanti altri simpatici commenti, quali in cui crede che il suo sito stia aiutando in qualche modo difficoltà economiche alla casa produttrice di Spore. AH.

Ok, i cristiani sono brava gente, i cristiani fascisti no.

Spero faccia riflettere questo piccolo post.

Autore: Belknah

Read Full Post »

11 Settembre 1973 – 11 Settembre 2008

“Viva il Cile! Viva il popolo! Viva i lavoratori! Queste sono le mie ultime parole e ho la certezza che il mio sacrificio non sarà vano. Ho la certezza che, per lo meno, ci sarà una lezione morale che castigherà la vigliaccheria, la codardia e il tradimento. »

Read Full Post »

La storia è tragicomica. Qualche tempo fa, la storia di un simpatico blogger, ha occupato molte pagine web, tra le quali quelle di sito dell UAAR e di Sabina Guzzanti ( per citarne alcuni).

La storia in breve

Questo simpatico blogger, ha creato due banner con una foto originale di Papa Ratzinger, in uno, campeggiava la scritta “Il Papa condanna questo blog”, nell’altro “Il Papa condanna questo sito”.
A Luglio 2008 era ben 500 i siti che aveva copiato il codice html, messo a disposizione sul suo blog. Un giorno, il blogger, riceva una telefonata da una persona che si occupa dell’hosting che ospita il banner dicendo che aveva dovuto oscurarlo ( infatti i banner scompaiono da ogni sito). Perchè? Perchè, sul blogger, gravava una minaccia di denuncia direttamente da “alcuni esponenti della Curia”, come stato detto dai carabinieri. Nel suo sito, il blogger, aveva spiegato benissimo che i banner avevano l’intento di etichettare siti o blog che espongono idee difformi a quella della Chiesa Cattolica.
Ora, il blogger, ha aperto un altro blog interamente dedicato ai banner dichiarando di non volersi piegare alla censura e per celebrare la libertà d’espressione.

Personalmente, ho deciso di aderire alla sua iniziativa e di metter il banner sul mio blog.
Vi invito a visitare entrambi i suoi siti per esprimergli solidarietà,e, se volete, utilizzate il banner.

Buona scomunica a tutti.

Read Full Post »

D’alema, alla Festa del PD a Bologna

“Non siamo delusi ma incazzati”

E ora son cazzi amari per tutti!

 il Tirannosaurus Red, mentre prepara l’assalto alla leadership del PD.

Read Full Post »

Lágrimas y Gozos, questo il titolo del nuovo cd degli ska-p che uscirà il 7 Ottobre. Era da “Que corra la voz” anno 2002, che gli Ska-p non pubblicavano un cd registrato totalmento in studio. Le canzoni saranno 13, per una durata totale di 48 minuti e 16 secondi:

1) Ni Fu Ni Fa , 2) El Libertador, 3) Crime sollicitationis, 4 ) Fuego y Medio, 5 ) La Colmena, 6 ) Gasta Claus, 7 ) El Imperio Caerá , 8 ) Los Hijos Bastardos De La Globalización , 9 ) Vándalo , 10 ) El Tercero De La Foto, 11 ) Decadencia, 12 ) Qué Puedo Decir  , 13 ) Wild Spain

Nel sito ufficiale, è stato pubblicato il testo di una delle canzoni contenute nel cd, non penso ci sia bisogno della traduzione, si capisce tutto molto bene.

 

Crime sollicitationis

Siervo de Dios…
Tocamientos, sacramentos, felaciones, juramentos
te enseño mi doctrina en forma de erección
Abuso de los niños, perversión y puro vicio
bajo mi sotana puedes encontrar a Dios

El confesionario es nuestro “tortuario”
Ay! Padre nuestro líbranos de él
En la sacristía hay mucha pederastia
Ay! Padre nuestro mas líbranos de él

CURAS, Violación, vejaciones a un menor
CURAS, ¡Qué más da! si nadie se va a enterar
CURAS, sin precaución tengo plena protección
CURAS, Meditad! ¿Quién me dio la inmunidad?

JUDAS, MI NOMBRE ES RATZINGER
JUDAS, SOY BENEDICTO XVI
JUDAS, YO LO FORMALICÉ
JUDAS, JUDAS, CERRANDO BOCAS

JUDAS, EN EL NOMBRE DE DIOS
JUDAS, FINANCIAREMOS SU PERDÓN
JUDAS, DÁNDOLE PRIORIDAD
JUDAS, A TAPAR ESCÁNDALOS

Miembros de la Curia, párrocos del sufrimiento
Crueles violaciones que al final se lleva el viento
Babosos violadores, carecéis de sentimientos
Los llantos de los niños que el pontífice ha encubierto

Oremos mis infantes por detrás y por delante
Todos desnuditos a los ojos del señor
Se encargan mis hermanos, los perros del Vaticano
de maquillar la mierda, que no llegue el mal olor

El confesionario es nuestro “tortuario”…

CURAS, Violación, vejaciones a un menor…


JUDAS, MY NAME IS RATZINGER
JUDAS, SOY BENEDICTO XVI
JUDAS, YO LO FORMALICÉ
JUDAS, JUDAS, CERRANDO BOCAS

JUDAS, EN EL NOMBRE DE DIOS
JUDAS, FINANCIAREMOS SU PERDÓN
JUDAS, DANDOLE PRIORIDAD
JUDAS, A TAPAR ESCÁNDALOS

Miembros de la Curia, párrocos del sufrimiento…

1 y 2, es tu religión, 3 y 4, tu alma ya está a salvo
5 y 6, silencio a lo que veis, 7 y 8, Lágrimas y Gozos
CRIMEN SOLLICITATIONIS
1 Y 2, que no te vea Dios, 3 y 4, malditos bastardos
5 y 6, cuidao con lo que hacéis, 7 y 8 Lágrimas y Gozos
¡Basta de tiranos! ODIO AL VATICANO

 

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »